Ricerca per ' reato'

La quarta sezione penale della Corte di Cassazione con sentenza n. 42497 del 16 ottobre 2013, stabilisce che è legittimo sottoporre ad alcoltest il conducente raggiunto presso la propria abitazione. Anche se al momento del controllo il conducente non si trovava in area pubblica, l’uomo è stato ritenuto colpevole del reato all’art. 186 del Codice della Strada.Leggi tutto

La Cassazione Penale, sezione I, con la sentenza n. 24214 del 4 giugno 2013, stabilisce che se una ditta appaltatrice di lavori edili presso un condominio non svolge le opere a “regola d'arte”, è responsabile del reato di cui all’art. 676 c.p. “Rovina di edifici o di altre costruzioni”. Inoltre, se il distacco dell'intonaco mette in pericolo i condomini risarcisce anche il danno morale per il disagio subito.Leggi tutto

Con sentenza n.18826 del 29 aprile 2013 la Corte di Cassazione ha stabilito che chi si spaccia per un'altra persona nelle chat compie reato di sostituzione di persona, anche utilizzando un nickname.
Il caso riguarda una donna che aveva divulgato in una chat erotica il numero di telefono cellulare della sua ex datrice di lavoro, Leggi tutto

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 45648 del 14 novembre 2013, respinge il ricorso di un uomo condannato in primo e secondo grado per i reati di stalking e violenza sessuale, sebbene la difesa sosteneva che alcuni comportamenti della donna incentivassero l’atteggiamento molesto dell’uomo.Leggi tutto

La sentenza n. 24816 della Corte di Cassazione, depositata il 6 giugno 2013, ha stabilito che rischia una condanna penale senza le attenuanti generiche il professionista che riceve dal cliente una parte del compenso in nero. La sottofatturazione attuata mediante una frode può portare alla reclusione del professionista.

Leggi tutto

Incidenti e vittime. La Cassazione licenzia tre sentenze. Con la sentenza n. 9231/13 ha stabilito la personalizzazione dell'indennizzo di un danno non patrimoniale, il danno biologico: nell'indennizzo riconosciuto ad una vedova, viene valutata, oltre alla durata e all'intensità del rapporto vissuto, anche la perdita del sostegno nell'educazione e nel mantenimento dei figli minori.Leggi tutto

La Corte di Cassazione, sezione IV, con la sentenza 12 luglio 2013, n. 30190, stabilisce l’omicidio colposo per i dirigenti di Autostrade siciliane per un incidente stradale.
Le vittime del sinistro si trovavano tutte a bordo di una AUDI A4 che percorreva l’autostrada e che, a seguito di uno sbandamento, dopo aver sfondato il guardrailLeggi tutto

La IV sezione Penale della Corte di Cassazione, con sentenza depositata lo scorso 27 maggio 2013, n. 22644, ha dichiarato che la mancanza dell'accertamento di livello alcolemico all'automobilista che non soffia bene nel palloncino è reato.Leggi tutto

Arriva una sentenza della Corte di Cassazione che punisce i condomini maleducati. Si tratta della sentenza n. 16459/2013, depositata l’11 aprile 2013, con la quale la Corte di Cassazione ha convalidato la condanna penale nei confronti di una condomina che era avvezza a sversare rifiuti sul balcone sottostante il suo appartamento: cenere, sigarette, detersivi corrosivi come la candeggina. A segnalarlo è intervenuta l’agenzia Agire, specializzata nel Real Estate.Leggi tutto

« Precedenti 1 2 3