Ricerca per ' social media'

Social: moda passeggera o opportunità per gli studi legali?

I social media non sono una moda passeggera. Oggi i social rappresentano la comunicazione, lo storytelling, il marketing. I social media sono flessibili, nel senso che cambiano nel tempo e ti garantiscono diversi risvolti positivi in campo professionale. Ad esempio, Twitter ha iniziato come un modo per inviare aggiornamenti di stato brevi e rapidi e oggi è una fonte di notizie o un modo per organizzare gruppi sul web. Google+ è in continua evoluzione con la sua funzione Hangout, per tenere videoconferenze con più utenti, considerata un’opportunità per gli avvocati negli Stati Uniti.

Leggi tutto

Il mondo selvaggio di Twitter si sta facendo strada tra gli avvocati. Molti di loro, infatti, affermano che è un errore ignorare i commenti, le ultime notizie e le relazioni che possono fornire. Twitter ha iniziato la sua attività nel 2007 e la sua evoluzione da startup a titano dei social media ha cambiato il modo in cui gli avvocati utilizzano la piattaforma. 

Leggi tutto

Social network e avvocati: uno strumento per tornare al passaparola

Il blog e l'uso dei social network da parte degli avvocati: è etica l’autopromozione riguardante le proprie specializzazioni?

Qualcuno punta il dito contro gli “endorsement” di Linkedin dove chiunque può certificare come esperto un avvocato.Leggi tutto

Tre consigli per gli avvocati sul web

Il content marketing è una componente estremamente importante di qualsiasi sforzo di un avvocato sul web. Può influenzare il traffico di utenti su un sito web o il grado di fiducia che un cliente ripone in voi.

Ecco tre consigli da Il Software Legale:

Leggi tutto

Dal momento che l’attività di avvocato può risultare noiosa e pesante, occorre pensare a soluzioni che anche online permettano ai clienti di trovare e scegliere voi e non i vostri competitors. Questo può avvenire con blog, sito web, social media e video.

Scrivere su temi caldi può farvi raggiungere da tanti clienti, ma occorre avere chiari gli argomenti su cui si desidera dissertare.

Leggi tutto

Avvocati: cosa pubblicare sui social network?

I social media non sono solo un canale per parlare della vostra attività 24 ore al giorno 7 giorni su 7. L’esperienza di molti professionisti rivela che il successo deriva dall’equilibrio tra la condivisione della propria professionalità e quella della propria personalità.Leggi tutto

Ecco alcuni suggerimenti per la strategia social degli avvocati più innovativi:

Social Media Link Building

Gli avvocati dovrebbero condividere costantemente link al loro sito web sui social media. È ancora un buon modo per ottenere visibilità, dirottare traffico al sito e magari ottenere qualche nuovo fan/potenziale cliente. Occorre rendere i contenuti rilevanti e utili per il pubblico, per aumentare le probabilità che altri lo condividano. Il “Link Building” è la possibilità di generare dei link in entrata al vostro sito, operazione che rende più accattivante il sito web per i motori di ricerca. Non solo. Più persone e siti parlano del vostro sito web, più possibilità avrete di essere trovati da nuovi clienti.

Leggi tutto

Il SEO (search engine optimization) si riferisce alle strategie utilizzate per avere un sito ben posizionato sui motori di ricerca con alcune parole chiave. Anche se non è necessario per gestire un sito web, può essere uno dei modi più efficaci per aumentare i visitatori e quindi i potenziali clienti. Si stima che oltre il 70% degli utenti di internet sfrutti un motore di ricerca per trovare ciò che sta cercando online.

Leggi tutto

Avvocati social: ottenete referenze dalla rete di colleghi e non solo dai vostri followers

Il modello del business degli studi legali non è molto differente da quello della vendita di scarpe, basato sulle referenze di chi ha già provato. Generalmente gli avvocati con una solida reputazione non sono alla ricerca di clienti e basta, ma anche di riferimenti e referenze in una rete legale o aziendale.Leggi tutto

« Precedenti 1 2