Ricerca per 'clienti'

Avvocati, siete iscritti a Twitter? I tweet appaiono su Google

Google mostrerà i tweet tra le SERP, ovvero tra i risultati di ricerca. Con questa mossa, Twitter punta a incrementare traffico e utenti, Google, dal canto suo, avrà accesso al mezzo miliardo di tweet che vengono pubblicati ogni giorno, in tempo reale, fornendo risultati completi e aggiornati agli utenti.

Leggi tutto

Avvocati, siti web e social network: i dati di un sondaggio

Un recente sondaggio sulla tecnologia e il settore legale realizzato da ABA negli Stati Uniti ha rilevato che il 62% degli studi legali è presente sui social network, in crescita rispetto al 55% del 2012.

Il 78 per cento degli avvocati gestisce uno o più social network per fini professionali, in particolare, gli avvocati che si occupano di contenzioso sono in prima linea sui social (84%), seguono gli avvocati che si occupano di diritto commerciale (83%) e lavoro (80%).

Leggi tutto

Cos’è il successo per un avvocato? Al primo posto, sicuramente, la risposta è l’aumento della clientela. Ogni avvocato deve tenere bene a mente che il rapporto con il cliente è suddiviso in tre parti: trovare, mantenere e coltivare.

Leggi tutto

Contenuti mobile-friendly: ecco come il cambiamento di Google interessa gli avvocati

Google ha recentemente annunciato che a partire 21 aprile l'uso del mobile-friendly sarà un parametro che condizionerà i risultati di ricerca.

Questo cambiamento avrà un impatto significativo per gli utenti che troveranno molto più facilmente risultati di ricerca di alta qualità, ottimizzati per il loro smartphone. Di contro, i siti web che non sono mobile appariranno in basso nelle SERP.

Il cambiamento di Google interessa anche avvocati e studi legali. Dopo tutto, si pubblicano più contenuti per dimostrare le competenze, per costruire relazioni e mantenere i rapporti coi clienti. Tanti studi legali hanno acquistato siti web, altri pagano servizi di SEO (Search Engine Optimization) e altri scrivono su blog legali.

Leggi tutto

Tre consigli per gli avvocati sul web

Il content marketing è una componente estremamente importante di qualsiasi sforzo di un avvocato sul web. Può influenzare il traffico di utenti su un sito web o il grado di fiducia che un cliente ripone in voi.

Ecco tre consigli da Il Software Legale:

Leggi tutto

Proprio come qualunque azienda, gli studi legali sono sensibili alle dinamiche e ai meccanismi del mercato e di conseguenza possono beneficiare notevolmente di una giusta dose di marketing. Nel business legale è difficile o addirittura impossibile impiegare tattiche e strategie di marketing univoche, tuttavia ci sono alcuni suggerimenti che possono far crescere il business del vostro studio legale.

Leggi tutto

Social: moda passeggera o opportunità per gli studi legali?

I social media non sono una moda passeggera. Oggi i social rappresentano la comunicazione, lo storytelling, il marketing. I social media sono flessibili, nel senso che cambiano nel tempo e ti garantiscono diversi risvolti positivi in campo professionale. Ad esempio, Twitter ha iniziato come un modo per inviare aggiornamenti di stato brevi e rapidi e oggi è una fonte di notizie o un modo per organizzare gruppi sul web. Google+ è in continua evoluzione con la sua funzione Hangout, per tenere videoconferenze con più utenti, considerata un’opportunità per gli avvocati negli Stati Uniti.

Leggi tutto

Avvocati e tempo libero: un ossimoro?

Il tempo libero è in diretto conflitto con l'attività dell’avvocato. Pertanto, al fine di trovare il tempo per la famiglia, gli hobby, il cinema o per leggere un libro, gli avvocati devono imparare a dire "no" a certe attività nello studio legale. Oppure conoscono Kleos

Leggi tutto

Vi sentite un po’ più ottimisti ultimamente? Non siete i soli. In una recente indagine è emerso che il 70% degli avvocati impiegati in uffici legali pensa che ci sia stato un miglioramento generale nel 2014.

Leggi tutto

« Precedenti 1 2 3 4 5 6 7