Ricerca per 'tecnologia'

Contenuti mobile-friendly: ecco come il cambiamento di Google interessa gli avvocati

Google ha recentemente annunciato che a partire 21 aprile l'uso del mobile-friendly sarà un parametro che condizionerà i risultati di ricerca.

Questo cambiamento avrà un impatto significativo per gli utenti che troveranno molto più facilmente risultati di ricerca di alta qualità, ottimizzati per il loro smartphone. Di contro, i siti web che non sono mobile appariranno in basso nelle SERP.

Il cambiamento di Google interessa anche avvocati e studi legali. Dopo tutto, si pubblicano più contenuti per dimostrare le competenze, per costruire relazioni e mantenere i rapporti coi clienti. Tanti studi legali hanno acquistato siti web, altri pagano servizi di SEO (Search Engine Optimization) e altri scrivono su blog legali.

Leggi tutto

Il nuovo rapporto Civilisation 2030: The near future for law firms”, redatto da Jomati Consultants di Londra, prevede che i robot e l’intelligenza artificiale domineranno la maggior parte delle pratiche legali tra 15 anni, fino al "collasso strutturale" degli studi legali.

Leggi tutto

La professione legale è notoriamente lenta quando si tratta di adattarsi alla tecnologia, ma chi ha bisogno di avvocati, dove li trova? Cosa fa chi ha bisogno di un avvocato per la propria startup o per una consulenza legale? Chiede ad amici un consiglio o si rivolge a un parente, ma si sentirebbe quasi in obbligo se il proprio cugino avvocato non percepisse la sua parcella e qualche volta si pensa che non farebbe bene il suo lavoro. Trovare un buon avvocato on line sarà un trend in crescita nei prossimi mesi, soprattutto con l’entrata in vigore del processo civile telematico che avvicinerà alla tecnologia una categoria da sempre restia all’innovazione.Leggi tutto

Social: moda passeggera o opportunità per gli studi legali?

I social media non sono una moda passeggera. Oggi i social rappresentano la comunicazione, lo storytelling, il marketing. I social media sono flessibili, nel senso che cambiano nel tempo e ti garantiscono diversi risvolti positivi in campo professionale. Ad esempio, Twitter ha iniziato come un modo per inviare aggiornamenti di stato brevi e rapidi e oggi è una fonte di notizie o un modo per organizzare gruppi sul web. Google+ è in continua evoluzione con la sua funzione Hangout, per tenere videoconferenze con più utenti, considerata un’opportunità per gli avvocati negli Stati Uniti.

Leggi tutto

Vi sentite un po’ più ottimisti ultimamente? Non siete i soli. In una recente indagine è emerso che il 70% degli avvocati impiegati in uffici legali pensa che ci sia stato un miglioramento generale nel 2014.

Leggi tutto

Come si diventa avvocati tecnologici?

La Suffolk University, Istituto di Formazione Legale, a Boston, ha realizzato una infografica sulla tecnologia e l'innovazione in ambito legale.

La mancanza di competenze tecnologiche tra gli avvocati si traduce in uno spreco di tempo e denaro.Leggi tutto

Avvocati, siti web e social network: i dati di un sondaggio

Un recente sondaggio sulla tecnologia e il settore legale realizzato da ABA negli Stati Uniti ha rilevato che il 62% degli studi legali è presente sui social network, in crescita rispetto al 55% del 2012.

Il 78 per cento degli avvocati gestisce uno o più social network per fini professionali, in particolare, gli avvocati che si occupano di contenzioso sono in prima linea sui social (84%), seguono gli avvocati che si occupano di diritto commerciale (83%) e lavoro (80%).

Leggi tutto

Il 15% degli avvocati negli USA sono digital-friendly e chiedono al mercato strumenti e software che permettono di ottimizzare la produttività del proprio studio legale.Leggi tutto

Informatizzazione di studi legali e professionisti: manca alfabetizzazione digitale

L’Osservatorio Ict & Professionisti ha avviato un’indagine per svelare l’informatizzazione di avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro e studi multidisciplinari.

Quello che manca è un’alfabetizzazione digitale: molti professionisti pensano di non essere in grado di usare la tecnologia e quindi non si innovano né informatizzano. Leggi tutto

« Precedenti 1 2