Ricerca per ' cassazione'

Rilancio economico del Paese e tema della giustizia sono correlati. Le priorità sul fronte giustizia per il ministro Anna Maria Cancellieri sono processi più brevi e la certezza della pena. Il ministro è favorevole all'amnistia e al reinserimento lavorativo degli ex detenuti.
Per Giulio Terzi, ex ministro degli Esteri la riforma della Giustizia è la chiave per la competitività del Paese. Lo scrive sulla sua pagina Facebook in una lunga riflessione:Leggi tutto

Per il licenziamento privo di giusta causa o di giustificato motivo, ma, nel caso di difetto di attuazione della prestazione lavorativa imputabile al datore di lavoro, il lavoratore ha diritto al risarcimento del danno, normalmente quantificabile con riferimento alle retribuzioni perse.Leggi tutto

La terza sezione della Corte di Cassazione Civile, con sentenza n. 15305 del 19 Giugno 2013, ribadisce che l'opera professionale del notaio non si riduce al mero compito di accertamento della volontà delle parti e di direzione nella compilazione dell'atto notarile, ma si estende alle attività preliminari e successive perchè sia assicurata la validità dell'atto. Leggi tutto

Con la sentenza n. 19096 del 9 agosto 2013 la Cassazione afferma che è legittimo il provvedimento di licenziamento se il dipendente viola l’obbligo di fedeltà all’attività del datore di lavoro, anche in presenza di una mera previsione che possano verificarsi effetti dannosi per gli interessi del datore.Leggi tutto

Arrivano sanzioni per l'imprenditore trovato con lavoratori in nero anche se l’attività è occasionale e non continuativa. Lo stabilisce la Corte di Cassazione con sentenza 16340 depositata il 28 giugno 2013: è irrilevante l’iscrizione all’albo delle imprese artigiane dell’operaio trovato nel cantiere in nero. Nel caso in esame, nelle Marche, è stata confermata la sanzione di 45mila euro per quattro giorni.Leggi tutto

La Corte Costituzionale ha respinto il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sul mancato riconoscimento del legittimo impedimento presentato dall'ex premier Silvio Berlusconi. Nel marzo del 2010 il Tribunale di Milano respinse la richiesta di rinvio dell’udienza e proseguì il dibattimento sebbene l’imputato fosse impegnato in una riunione del Consiglio dei ministri.Leggi tutto

La Corte di Cassazione, sezione IV, con la sentenza 12 luglio 2013, n. 30190, stabilisce l’omicidio colposo per i dirigenti di Autostrade siciliane per un incidente stradale.
Le vittime del sinistro si trovavano tutte a bordo di una AUDI A4 che percorreva l’autostrada e che, a seguito di uno sbandamento, dopo aver sfondato il guardrailLeggi tutto

La City of London Law Society (CLLS) si è unita alla lotta per difendere l'assistenza legale finanziata con fondi pubblici, a seguito di proposte del governo di tagliare i finanziamenti.Leggi tutto

La Cassazione Penale, sezione I, con la sentenza n. 24214 del 4 giugno 2013, stabilisce che se una ditta appaltatrice di lavori edili presso un condominio non svolge le opere a “regola d'arte”, è responsabile del reato di cui all’art. 676 c.p. “Rovina di edifici o di altre costruzioni”. Inoltre, se il distacco dell'intonaco mette in pericolo i condomini risarcisce anche il danno morale per il disagio subito.Leggi tutto