Ricerca per 'cassazione'

La Quarta Sezione Penale della Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n. 9172 del 26 febbraio 2013, osserva che la causa della perdita del controllo del veicolo può essere dovuta a fattori imprevedibili quale potrebbe essere l'improvviso colpo di sonno.Leggi tutto

Non è reato di abbandono se il proprietario di un cane lascia l'animale in un canile privato anche se indietro con il pagamento. La terza sezione penale della Corte di Cassazione con una sentenza ha annullato "perchè il fatto non sussiste" una multa di 3.000 euro inflitta dal gup di Bassano del Grappa nei confronti del proprietario di due cani meticci, lasciati in custodia in una pensione per animali dove non è mai andato a riprenderli.Leggi tutto

Con sentenza n.4854/2013 la Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione ha stabilito che le opinioni espresse dai togati del Consiglio Superiore della Magistratura (Csm) sono insindacabili "nell'esercizio delle loro funzioni", anche se possono essere diffamanti.Leggi tutto

Il reato di stupro si manifesta anche nel caso in cui la vittima in un primo momento consenziente, manifesti il suo dissenso durante un rapporto sessuale. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione condannando in via definitiva un 23enne di Novara Leggi tutto

La Cassazione Penale, in data 15 marzo 2013, con sentenza n. 12293 stabilisce l'obbligo di sottoporre ad omologazione e verifica periodica l'attrezzatura di lavoro.Leggi tutto

Se ti rivolgi a qualcuno chiamandolo “iettatore” commetti un reato. Lo ha stabilito la Cassazione con una sentenza depositata il 6 marzo 2013, convalidando una condanna per diffamazione nei confronti di un conduttore di una emittente radiofonica di Altamura, “Radio Regio Stereo”.Leggi tutto

Per la Cassazione un medico obiettore di coscienza non può negare cure dopo l'aborto volontario in ospedale. Una sentenza, quella del 2 aprile 2013, che ribadisce quanto sancito dall'aricolo 9 della legge 194 sull'aborto. L'obiezione di coscienza, infatti, esonera il personale sanitario dalle procedure di interruzione della gravidanza, ma non dall'assistenza prima e dopo l'intervento.Leggi tutto

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione con sentenza del 5 marzo 2013, n. 5399 stabilisce il concorso di colpa quando il pedone viene investito fuori dalle strisce pedonali.Leggi tutto

Trascurare un disabile o dimostrare atteggiamenti scontrosi valgono una condanna per maltrattamenti. La Corte di Cassazione ha condannato una donna ucraina a otto mesi di reclusione per maltrattamenti nei confronti di un uomo affetto da sindrome di down, del quale si occupava in qualità di badante.Leggi tutto