Ricerca per 'cassazione'

Una sentenza che mette a tacere le voci di corridoio e i pettegolezzi di paese. Un 65enne di Piedimonte Matese è stato condannato a pagare 300 euro di multa, oltre a spese e risarcimento dei danni, per aver divulgato alcune voci su una donna e la sua presunta relazione extraconiugale.Leggi tutto

Una sentenza storica la 1871 depositata lunedì 28 gennaio. La Corte di Cassazione, in sede civile, ha condannato lo Stato italiano a risarcire i familiari delle vittime della strage di Ustica, avvenuta il 27 giugno 1980.Leggi tutto

Il giudice del lavoro del Tribunale di Napoli ha rinviato il 2 gennaio 2013 alla Suprema Corte un ricorso il cui esito interesserà quelli presentati da più di 20.000 precari della scuola con contratti a tempo determinato per un periodo superiore a 36 mesi, in merito alla legge derogatoria n. 106/11.
Il giudice chiede alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea di pronunciarsi sulle seguenti questioni di cui in parte motiva ed in particolare:Leggi tutto

La Cassazione Civile, Sez. Lav., stabilisce con la sentenza del 5 febbraio 2013, n. 2605 l’infortunio sul lavoro ad un lavoratore socialmente utile: configurazione di una responsabilità contrattuale del Comune.

Leggi tutto

L'espressione 'lei non capisce un c…' rivolta al capo è reato. Lo stabilisce la Corte di Cassazione, con sentenza n. 243 dello scorso 7 gennaio.
La frase contestata è stata pronunciata durante un diverbio tra datore di lavoro e dipendente e non è stata digerita dal primo che ha portato la questione in Tribunale. Leggi tutto

Con sentenza n. 47604 del 18 ottobre 2012, depositata il 7 dicembre 2012, le Sezioni Unite penali, chiamate a decidere "se integra il reato di istigazione all’uso di sostanze stupefacenti la pubblicizzazione e la messa in vendita di semi di piante idonee a produrre dette sostanze, con l’indicazione delle modalità di coltivazione e della resa", hanno affermato che Leggi tutto

Non è reato, ma illecito amministrativo, il consumo di droga in gruppo. Le Sezioni Unite della Cassazione si sono espresse su un conflitto di interpretazione sorto dopo la legge Fini-Giovanardi del 2006.Leggi tutto

Dopo la separazione dei genitori, il bambino è affidato alla madre che convive con un’altra donna. La Corte d’appello di Brescia ha confermato la decisione del Tribunale per i Minorenni e respinto il ricorso presentato dal padre.
Si tratta di una sentenza storica, la n. 601 dell’11 gennaio 2013 della Cassazione Civile.Leggi tutto

Avvocati indefessi. Non è risarcibile il tempo impiegato a rincorrere la giustizia.

La sentenza del 4 dicembre 2012 n. 21725 della Corte di Cassazione ha respinto il ricorso di un legale che aveva chiesto 458mila euro di danni al Ministero della Giustizia per disservizi che gli avevano imposto una qualità della vita bassa e disagi estremi nello svolgimento del suo lavoro.Leggi tutto