Ricerca per 'dpr'

Intervista all'avvocato Maurizio Reale: come cambia la professione forense?

L’informatizzazione forense non ha solo modificato la trasmissione degli atti in Cancelleria, ma ha rivoluzionato la professione.

L’avvocato Maurizio Reale, membro del Gruppo di lavoro della Fondazione Italiana per l’Innovazione Forense, in un’intervista video a Wolters Kluwer, ha spiegato la situazione attuale in cui “gli avvocati hanno dovuto rivedere l’impostazione dello svolgimento della loro attività”.

Leggi tutto

Durante il boom dei telefonini, all’acquisto di ogni ricarica, si pagava un’imposta proporzionale all’importo della ricarica stessa, dovuta come l’equivalente della tassa di concessione governativa, introdotta nel 1995 come estensione del dpr sulla "Disciplina delle tasse sulle concessioni governative" ai telefonini in abbonamento, all'epoca considerati "beni di lusso". 

Questa quota è stata eliminata e ora, se si ricaricano 10 euro, sono solo di traffico telefonico, senza che venga aggiunto il contributo di ricarica.

Leggi tutto

Il movimento di Mobilitazione Generale degli Avvocati ha avviato una protesta sui social contro la regola dei "minimi obbligatori" da versare alla Cassa Forense: circa 4mila euro annui, indipendenti dal proprio reddito, così c’è chi si ritrova a pagare più di quanto ha guadagnato.

Leggi tutto

Il presidente dell'Organismo Unitario dell'Avvocatura, Nicola Marino, rivolge un appello al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, invitandolo a respingere il decreto proposto dal Governo Monti (in approvazione nel prossimo Cdm), che abbatte del 50% i risarcimenti per i danni alle persone, “vittime della strada e della Malasanità”, anche macrolesi.Leggi tutto