Avvocati social: ottenete referenze dalla rete di colleghi e non solo dai vostri followers

Il modello del business degli studi legali non è molto differente da quello della vendita di scarpe, basato sulle referenze di chi ha già provato. Generalmente gli avvocati con una solida reputazione non sono alla ricerca di clienti e basta, ma anche di riferimenti e referenze in una rete legale o aziendale. I social media dovrebbero essere affrontati tenendo sempre a mente il "mondo reale". Non bisogna ammassare followers e lettori con la speranza che alcuni di loro vi chiamino per la consulenza legale un giorno.

Dovreste pensare a connessioni con altri opinion leader del vostro settore e imprese rilevanti così che, quando sanno di qualcuno che ha bisogno di un avvocato, possono fare riferimento a voi come fonte attendibile. Lo sforzo dei social media ripaga secondo Lisa Haile, partner e co-presidente del settore scienze della vita globale di DLA Piper. L'anno scorso, il San Diego News Network l’ha contattata per pubblicare un blog settimanale biotech sul nuovo sito, dopo che uno dei redattori ha cominciato a seguirla su Twitter. Ha anche avuto diverse referenze da parte dei followers di società per nuove opportunità di investimento e da aziende startup che avevano bisogno di consulenza.

Gli amici in comune con società e aziende sono le migliori referenze.

Ma per connettersi con gli altri avvocati, è bene individuare e seguire i blog dedicati al mondo forense dell’area geografica di riferimento e, se non ce ne sono, potreste crearlo con AvvocatoMyWeb: soluzioni su misura per chi vuole un sito web dinamico, social friendly, quindi connesso a tutti i social network, un blog o un servizio newsletter. Sui blog intercettati, sarebbe opportuno lasciare commenti agli articoli che vi interessano, condividere o scrivere post che segnalano quello di un collega, ma lo approfondiscono e lo aggiornano. Quindi, il post va mandato anche al collega di riferimento.

Impegnarsi in una conversazione con gli altri lettori e il titolare del blog attraverso i commenti è un buon modo per fare rete e non bisogna mai dimenticare di inserire il link al vostro blog o al proprio sito web quando si commenta. Un altro modo per connettersi con gli altri avvocati è quello di partecipare a forum online o a gruppi dedicati: ce ne sono numerosi su LinkedIn e Facebook. Qui è possibile postare i contenuti del proprio sito o blog e farsi conoscere o scambiarsi idee, informazioni, commenti su sentenze.