Succede in uno stato americano, Arkansas. Immaginate di avere una questione da risolvere rientrante nel campo del diritto civile. Potrebbe essere un divorzio, un problema con il mantenimento dei figli, un debito o un problema con un padrone di casa. Cosa fate? Se avete le risorse, il primo passo è ovvio: assumete un avvocato. Ma cosa succede se qualcuno non può permettersi un avvocato?

Un semplice disguido potrebbe portare a conseguenze più gravi. Il risultato è una spaccatura preoccupante: un sistema di giustizia per coloro che possono permettersi un avvocato e uno per quelli che non possono.

Fornendo l'accesso alla giustizia e ai servizi legali per la clientela con reddito basso, Arkansas Servizi Legali è stato un punto di riferimento negli ultimi 10 anni. Non solo. Arkansas Servizi Legali è una manna anche per quelle situazioni di emergenza che non hanno accesso immediato ad assistenza legale, come le vittime di violenza domestica che hanno bisogno di ottenere un ordine di protezione.

Il direttore, Vincent Morris, è stato recentemente premiato con il premio 2014 Innovations nella Equal Justice Award dal National Legal Aid e Defender Association per il suo ruolo nello sviluppo di soluzioni tecnologiche che forniscono risorse legali per i poveri dello stato americano di Arkansas.

In materia penale, gli imputati hanno legalmente diritto a un difensore pubblico se non possono permettersi un avvocato, ma questa garanzia non esiste per le persone con un reddito basso in materia civile.

Circa 15.000 clienti nel 2013 ad Arkansans hanno chiesto aiuto alle organizzazioni che offrono assistenza legale.

Uno dei progetti di maggior successo di Vincenti Morris è stato lo sviluppo di un programma di "documenti automatizzati". Il programma guida gli utenti attraverso una serie di domande per avere, alla fine, i moduli necessari per particolari situazioni giuridiche. C'è anche un cartone animato con un uomo che cammina lungo un sentiero, passo dopo passo, fino a raggiungere il Palazzo di Giustizia. Alla fine del percorso, l'utente ottiene tutte le informazioni di cui ha bisogno, con le istruzioni esatte di cosa fare, dove portare i documenti e così via.

Il programma non offre consulenza legale, non è il sostituto di un avvocato e non è la soluzione per ogni scenario, in quanto copre questioni semplici, ma in modo completo.

Sul sito web è possibile chiedere informazioni legali gratuite, richiedere il gratuito patrocinio o consultare e approfondire i vari settori: salute, educazione, famiglia, diritti individuali e tanto altro ancora.