Vi sentite un po’ più ottimisti ultimamente? Non siete i soli. In una recente indagine è emerso che il 70% degli avvocati impiegati in uffici legali pensa che ci sia stato un miglioramento generale nel 2014.

L'indagine condotta da LexisNexis fornisce la prova di un cauto ottimismo, che è un grande cambiamento per molti consulenti legali aziendali che operavano in un contesto di crisi finanziaria. Tuttavia, nonostante il miglioramento delle prospettive, gli uffici legali devono ancora affrontare numerose sfide nel tentativo di costruire un'assistenza eccellente alle aziende clienti.

Mike Haysley, direttore di consulenza strategica per LexisNexis CounselLink, constata che avere il 70 per cento di uffici legali che vedono un miglioramento anno dopo anno è "una buona notizia", ma avverte che, anche se il contesto economico è migliorato, c'è anche una "nuova normalità" da gestire per i corporate counsel che devono andare avanti descrivendo le loro priorità, riducendo i costi e migliorando l’efficienza.

Su quasi 100 professionisti che hanno risposto al sondaggio, il 61 per cento ha detto che la riduzione della spesa per i consulenti esterni è stato uno degli obiettivi di reparto più importanti, seguiti dal 59 per cento che ha rivelato che era importante dimostrare il valore dei servizi legali in azienda. L'indagine spiega che gli avvocati devono anche essere in grado di gestire perfettamente la spesa legale e contribuire al valore del dipartimento legale per le funzioni aziendali.

L'indagine ha esaminato i bilanci di legge e ha scoperto che in più della metà dei casi, essi sono destinati a restare gli stessi anche nel prossimo anno. Lo stesso vale per il personale. Può portare sconforto che non vi sia ancora un grande salto nelle assunzioni, ma ci sono alcune ipotetiche spiegazioni ragionevoli. Forse ogni membro del personale dell'ufficio legale sta facendo più lavoro, ma l'altra possibilità è che si sta utilizzando la tecnologia per essere più efficienti.

Circa il 37 per cento degli uffici legali intervistati ha ammesso di voler aumentare la spesa tecnologica nel prossimo anno.

Wolters Kluwer dedica un software completo agli uffici legali, l’unico in Italia: Suite Ufficio Legale risponde alle esigenze di semplificazione, organizzazione, automazione e monitoraggio delle attività tipiche dell’Ufficio Legale: contrattualisticapareristicacontenzioso giudiziale e stragiudizialetutela di marchi e brevetti. Il software supporta i giuristi di impresa con sistemi di reportistica potenti e flessibili, per analizzare agevolmente i costi di affidamento e la produttività dei legali esterni ovvero pianificare l’attività interna entro il perimetro di ruoli e competenze assegnati a ciascun attore.

Un'altra questione importante per l'indagine è stata: come i counselor misurano le proprie performance? L'indicatore di prestazioni chiave più comune riportato nel sondaggio era il budget legale messo a disposizione e la spesa effettiva. Il secondo indicatore è dato dal confronto tra la spesa legale impiegata in un anno rispetto al precedente.

Qui l'articolo originale.