Arriva un’iniziativa di solidarietà promossa dall’Ordine degli Avvocati di Bari e dalla Giunta di Bari dell’Associazione Nazionale Magistrati in occasione del Natale alla quale hanno dato la loro adesione anche l’associazione Libera, la Banca Etica e la Camera di Commercio di Bari.

Si tratta del “Panettone della legalità”, iniziativa finalizzata a supportare, nel nome della legalità, l’attività commerciale delle gelaterie Gasperini della città, che fanno capo alla società Cavour 55 le cui quote sono state sequestrate in applicazione del nuovo codice antimafia di cui al d.lgs n. 159/11.

Nei Palazzi di giustizia di Bari saranno allestiti, a partire dal 13 dicembre, dei banchetti per la promozione di un panettone artigianale interamente realizzato nel laboratorio di pasticceria Gasperini in sequestro, ma che continua a operare sotto la direzione dell’amministrazione giudiziaria nominato dal Tribunale, offerto a un prezzo ridotto rispetto a quello di vendita.

Sarebbe un segnale importante aderire all’iniziativa per mantenere alto il senso della legalità, salvaguardando i posti di lavoro e supportando un’attività commerciale che in questo momento, e fino a ulteriori decisioni dell’autorità giudiziaria preposta, è gestita da tutta la collettività civile.

La presentazione dell’iniziativa, alla quale parteciperanno il presidente della sezione di Bari dell’Associazione Nazionale Magistrati Salvatore Casciaro e il segretario e consigliere dell’Ordine degli avvocati di Bari Mariano Fiore, è prevista per giovedì 13 dicembre 2012 alle ore 10 nell’atrio di ingresso del Palazzo di giustizia di via Nazariantz, ma andrà avanti per tutto il periodo di Natale.